Lunedì, 25 Marzo 2019

Progetto1

Con il veloce avvicinarsi delle elezioni regionali, vogliamo porre alcune domande ai sindaci del nostro territorio, soprattutto a coloro che amministrano i piccoli comuni. Abbiamo intervistato la giovane sindaca Anita Pili, alla guida del comune di Siamaggiore...

A cura di MAC 

In vista delle regionali, quali sono le urgenze fondamentali dei piccoli comuni?


Nei piccoli comuni le esigenze più evidenti sono quelle che riguardano il tessuto sociale, fortemente compromesso dalla disoccupazione e dalla bassa scolarizzazione. Serve una politica regionale che abbia la capacità di fornire ai comuni gli strumenti per consentire alle proprie comunità di riacquistare dignità attraverso il lavoro. La bassa scolarizzazione nei nostri comuni è ancora  figlia di situazioni in cui trovare immediatamente lavoro è l'obiettivo dei più giovani.

 
Nelle nostre comunità sta diminuendo i servizi pubblici come gli sportelli postali e bancarii, il medico di base, le attività commerciali... È pensabile invertire questo esodo o è ormai un processo inarrestabile?

È assolutamente pensabile invertire il trend della perdita dei servizi pubblici, attraverso una razionalizzazione che territorialmente consenta a territori limitrofi di avere servizi alternativi e complementari per le comunità. Intendo dire che sarebbe opportuno avere una visione di sistema che consenta a più comuni vicini di avere ciascuno un servizio pubblico.anita pili 2

 
Si sta vivendo un nuovo processo di urbanizzazione e centralizzazione. Come sostenere i piccoli comuni e le borgate agricole?


Un ruolo molto importante lo avrà la prossima legge urbanistica regionale che dovrà necessariamente modificare il progetto di sviluppo territoriale a ciambella che ha governato lo sviluppo dei nostri territori e che ha consentito lo svuotamento delle periferie verso il centro. Sarà necessario evitare la perdita dei servizi pubblici a livello locale per far sì che le borgate e i paesi non siano meri dormitori. 


Infine, che ruolo attivo possono avere le varie consulte giovanili?
Il ruolo della socialità è fondamentale nei nostri comuni per mantenere coese le comunità. In particolare le consulte giovanili possono giocare un ruolo importantissimo nel consentire ai giovani, al nostro futuro, di mettersi in gioco per migliorare la qualità di vita dei propri comuni. Le attività che ruotano attorno alle consulte giovanili hanno un ruolo formativo prezioso per il nostro tessuto sociale. Non dimentichiamo che i giovani saranno gli amministratori del domani.

 

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon