Sabato, 07 Dicembre 2019

Progetto1

Oristano, 19 dicembre 2018. Con una cerimonia al palazzo degli Scolopi si conclude la quindicesima edizione del Concorso dell'ISTAR Conoscere il Giudicato d’ Arborea e il Marchesato di Oristano e viene presentata la sedicesima...

a cura di G. G.

I lavori dei ragazzi delle scuole sono stati valutati da una Commissione composta da Paolo Gaviano (Presidente), Augusto Schirru e Vanna Loddo.

A Paolo Gaviano abbiamo chiesto due parole sul concorso:

Il concorso fu istituito con lo scopo di stimolare la curiosità dei ragazzi affinché avessero una conoscenza di base, ma attiva, della storia giudicale. Si volevano evitare situazioni come quella verificatasi, in altri tempi, quando agli studenti di una scuola cittadina fu domandato chi fosse Eleonora d’Arborea e questi risposero: “Quella della statua”, senza saper aggiungere altro. Per fortuna, la situazione da allora è cambiata. Poi, col tempo si è sentita l’esigenza di una maggiore sistematicità. Ora è stato coinvolto un numeroso gruppo di docenti volontari in un corso di formazione aggiornato ai risultati raggiunti dalla ricerca scientifica, a cui l’ISTAR ha dato un fondamentale contributo.

Al presidente dell’Istar, Maurizio Casu, che è anche un docente, abbiamo chiesto qualche informazione in più sui corsi:

Quest’anno, insieme al direttore scientifico professor Mele, abbiamo avuto l’idea di istituire un corso per dotare il corpo docente di una serie di informazioni che loro trasmetteranno agli studenti. È necessaria la divulgazione nelle scuole, questa è una delle mission dell’ISTAR.

Sono docenti di Lettere?

Sono docenti di tutti gli ordini e gradi: dalla scuola primaria alla secondaria di primo e secondo grado, di Lettere, di Storia e Filosofia e anche di Storia dell’arte; questi ultimi avranno moduli di arte medievale giudicale e arborense in particolare.

Da una parte teniamo stretti rapporti di collaborazione con le Università e con l’Archivio della Corona d’Aragona e contemporaneamente cerchiamo di offrire agli studenti delle scuole, attraverso i loro docenti, il maggior sostegno possibile affinché la storia giudicale entri a far parte del programma curricolare e non si possa, ad esempio, studiare il ‘300 senza parlare di Mariano IV.

 

Di seguito l’elenco dei premiati

SCUOLE SUPERIORI ORISTANO E PROVINCIA
- PRIMO PREMIO (250 euro) assegnato all'elaborato dal titolo “Carta de Logu, modernità al femminile” a cura degli alunni: Alessio Cozzolino - Riccardo Rosas — Sara Sardo. Classe V A - Liceo classico De Castro, Oristano Insegnante Pinella Sulis. Motivazione: L'elaborato ripercorre a grandi linee la storia del Giudicato di Arborea dalle origini sino alla promulgazione della Carta De Logu. Vengono messe in risalto la figura di Eleonora come giudicessa e come donna e la sua opera volta a rendere effettivi i diritti in difesa della donna in epoca medioevale. Diritti che vengono riaffermati e resi attuali. A giudizio della commissione è un testo che nella sua linearità offre un quadro completo e preciso del periodo. Presenti e precise le fonti documentarie e bibliografiche.

- SECONDO PREMIO (150 euro) assegnato all'elaborato dal titolo “Il territorio di Ghilarza sotto il governo de sos bonos Judikes de Arbaree” a cura degli alunni della classe III AP IPSIA — Ghilarza (Scuola di appartenenza: Mariano IV° D'Arborea Oristano): Cau Daniele — Deiana Adriano - Frau Simone - Giorgio Matteo — Khadim Hichay - Mura Massimiliano — Perra Riccardo — Pinna Luca — Sanna Antonio — Spiga Marco - Scanu Benedetto — Crobu Salvatore

SCUOLE SECONDARIE ORISTANO E PROVINCIA
- PRIMO PREMIO (200 euro) assegnato ad un lavoro presentato sotto forma di libro a cura degli alunni della classe I A della scuola secondaria I° grado - G. Deledda di Oristano. Docenti: Caocci Margherita - Farina Gianfranco - Simbula Susanna Motivazione: È un lavoro presentato sotto forma di libro rilegato con copertina rigida in tela di canapa riproducente nel frontespizio l'albero deradicato degli Arborea. Ripropone vari argomenti della Carta De Logu con particolare attenzione ai vari aspetti di tutela ambientale con richiami in parallelo alla Costituzione Italiana ed allo Statuto della Regione Sardegna. La tecnica è interessante, curata nella composizione e nella disposizione degli argomenti. La Commissione apprezza l'originalità del lavoro, l'attinenza alla tematica del concorso, l'impegno e l'interesse dimostrati.

- SECONDO PREMIO (150 euro) assegnato all'elaborato dal titolo “Su sistema penali de sa Carta de Logu de su Rennu de Arbaree e cussu de su Stadu Italianu de oi: unus cantu reatus postus a faci apari” a cura degli alunni della classe I A dell’IC Mogoro - Scuola media secondaria di primo grado di Uras. Docente: Deidda Maria Angela
- TERZO PREMIO (100 euro) assegnato all' elaborato che ripercorre la storia del Palazzo Giudicale di Oristano a cura degli alunni delle classi III A e III B dell'Istituto comprensivo 1 di Oristano. Docente: Uda Carla

SCUOLA PRIMARIA ORISTANO E PROVINCIA
- PRIMO PREMIO (180 euro) assegnato al plastico che riproduce la città medioevale di Oristano a cura degli alunni della classe IV D della Scuola primaria Alagon di Oristano. Insegnante: Cuneo Maria Lidia. 

Motivazione: Il plastico riproduce la città medioevale di Oristano con la Torre di Mariano Il e le mura che la circondavano. È stato realizzato utilizzando materiali vari, poveri (lapidei, cartone, vegetazione naturale, legnetti) che conferiscono un aspetto realistico ed espressivo della città antica. La commissione apprezza l'impegno e l'interesse per la ricerca storica con cui è stato sicuramente condotto il lavoro.
- SECONDO PREMIO (130 euro) assegnato al modellato in DAS riproducente la giudicessa Eleonora d'Arborea in atteggiamento regale a cura degli alunni della classe III D della Scuola Primaria di Seneghe. Docenti di riferimento: Meles Maria Giovanna e Sanna Carmelino.
- TERZO PREMIO (100 euro) è assegnato ex aequo a due disegni raffiguranti Eleonora d'Arborea degli alunni: Maria Putzu della classe V D della scuola Sa Rodia - IC Alagon – di Oristano (insegnante: Cuneo M. Lidia) e Simone Atzei classe 5° D della Scuola di Sa Rodia - I.C Alagon — Oristano (insegnante: Cuneo M. Lidia).

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon