Domenica, 19 Maggio 2019

Progetto1

 

La favola di Stefano Oppo, canottiere oristanese, è diventata una concreta e bellissima realtà. Dopo aver fatto sognare tutti con la partecipazione alle Olimpiadi di Rio nel “4 senza pesi leggeri”, dove il suo equipaggio uscì quarto, e la medaglia d’argento ai mondiali 2017, ora si sta confermando come uno dei canottieri più promettenti del panorama internazionale...

di Alessandro Pilloni

La crescita inesorabile del nostro atleta è sicuramente dovuta ad un ambiente sano, alla sua duttilità ed umiltà ma anche al supporto costante che la famiglia e la gente di Sardegna riversa su di lui.

stefano oppo foto di matteo oppo2

Dopo questo ennesimo step e bello sentir rimarcare da Stefano come “sia molto importante la famiglia e come mi stia sempre vicina e presente, sempre negli appuntamenti importanti” ma anche come “essere sardo mi faccia sentire orgoglioso e il supporto dei miei conterranei mi dà una spinta in più”. A distanza di una settimana dagli assoluti societari di Varese, dove si è laureato campione italiano insieme al compagno De Girolamo, ha fatto vedere che per i prossimi campionati del mondo, che si svolgeranno a Linz dall’8 al 16 settembre, l’Italia può avere una posizione di rilievo nel “due di coppia pesi leggeri”.

stefano oppo foto di matteo oppo

Nella seconda tappa di coppa del mondo, tenutasi proprio a Linz, questo fine settimana, ha dimostrato che cambiando compagno di regata il risultato non cambia. Con Pietro Willy Ruta, delle fiamme oro, ha portato l’Italia a vincere la medaglia d’oro, dominando e sbalordendo sia in semifinale che in finale, lasciando dietro la compagine norvegese con un ampio distacco. Il risultato non è mai stato in discussione,“Le sensazioni in acqua erano molto positive - ammette Oppo - avevamo lavorato tanto per questo risultato e alla fine è arrivato.

oppo2

Abbiamo migliorato le cose che non erano andate al mondiale siamo cresciuti da allora”. Questo successo è un biglietto da visita di tutto rispetto in vista dei Giochi del Mediterraneo che si terranno a Tarragona a partire dal 28 giugno. Per i Campionati europei che dal 2 al 5 agosto, che saranno ospitati a Glasgow in Scozia, i nostri due canottieri si presentano tra i favoriti per una medaglia.

Per le foto ringraziamo Matteo Oppo e la Federazione Italiana Canottaggio

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon