Giovedì, 23 Maggio 2019

Progetto1

Come già annunciato tempo addietro, il carciofo spinoso sardo è stato riconosciuto come marchio, per poter certificare la qualità DOP (Di Origine Protetta), che fissa le regole per la coltivazione dell’ortaggio...

di Mirco Mele

La sua coltivazione è incentrata nelle campagne dell’Oristanese, del Sassarese e nelle campagne di Samassi, Villasor e Serramanna e zone limitrofe. Il carciofo spinoso, oltre a essere particolarmente apprezzato per la sua tenerezza e il sapore gustoso, dal punto di vista strettamente produttivo è anche caratterizzato da una maggiore resistenza agli agenti atmosferici. Il carciofo, da un punto di vista nutritivo, è preferibile mangiarlo crudo, in quanto con la cottura molti nutrienti, a causa del calore, vengono ridotti distruggendo anche buona parte delle vitamine contenute.

carciofo carciofi giulio gaviano

Il piatto proposto è un primo da portata molto apprezzato da chi ama il gusto del carciofo: fregula con carciofi .

Fregula con carciofi

Ingredienti per 4 persone

  • 8 carciofi mondati
  • 2 pomodori a grappolo (da sugo) sbollentati per 4 minuti in acqua calda
  • 1 pomodoro secco lavato e tritato finemente
  • 10 ml di vino bianco
  • 10 ml di vernaccia giovane
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • Prezzemolo q.b.
  • 1 lt di Brodo vegetale
  • 4 foglie di basilico
  • 280 gr di fregola
  • 1 spicchio d’aglio
  • Sale
  • 1 noce di burro
  • 100 gr di Grana Padano grattugiato

Come procedere: tagliate ogni carciofo precedentemente mondato in 4 parti. In una casseruola, fate rosolare in un fondo d’olio (2 cucchiai) l’aglio con gli spicchi di carciofo per 5/8 minuti a fuoco moderato e successivamente sfumate con vino bianco. Aggiungete un pizzico di sale e continuate a far cuocere per altri 5 minuti. Terminata la cottura dei carciofi, disponeteli in un contenitore, pronti a essere assemblati al procedimento successivo. Ponete all’interno della casseruola che avete utilizzato in precedenza 2 cucchiai d’olio e la fregola, fatela tostare e dopo qualche minuto sfumate con la vernaccia giovane. Irrorate la fregola con 500 ml di brodo vegetale caldo e lasciate cuocere per altri 7 minuti. Successivamente spellate i pomodori precedentemente scottati in acqua, privateli dei semi, dell’acqua di vegetazione e tagliate a dadolata la polpa, che incorporerete alla casseruola con la fregola. A questo punto aggiungete i carciofi e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Aggiungete il basilico in foglie, il prezzemolo e il pomodoro secco tritato e aggiustate di sale. Mantecate con il burro e il formaggio grattugiato, se necessario incorporate brodo vegetale per rendere il piatto più gradevole.

fregola fregula carciofi2

 

Un vino bianco di corpo sarà un buon accostamento al primo piatto con i carciofi.

Buon appetito !

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon