Martedì, 19 Marzo 2019

Progetto1

 

L’autunno in cucina è sinonimo di enogastronomia, in particolar modo di cibo in abbinato ai vini novelli. Per molti è come un rito che accompagna le prime serate conviviali davanti a un camino acceso, magari con un piatto di castagne arrosto...

di Mirco Mele

Il vino novello suscita sentimenti contrastanti: lo si odia o lo si ama, con le sue caratteristiche di vino leggero, fruttato e poco strutturato e con il suo accattivante colore rosso vivo dalle tonalità porpora. Alla fine di ogni ricetta vi viene consigliato l’abbinamento di un vino, al piatto che andrete a realizzare.

Gli abbinamenti più in linea con le pietanze sono i seguenti: con gli antipasti si dovrebbero privilegiare vini bianchi freschi e non troppo complessi, ma occorre valutare bene le caratteristiche dei piatti. I vini secchi e di medio corpo si possono adattare bene a primi piatti. Vini aromatici e abboccati possono essere indicati per le preparazioni di secondi piatti, più delicati e complessi. Gli abbinamenti con i novelli sono quelli  con prodotti del periodo autunnale; come abbiamo detto in precedenza: le castagne, funghi, carciofi.

L’abbinamento con altre pietanze a base di carne o di pesce andrebbe valutato con i commensali. È molto importante la temperatura del cibo che si andrà a degustare, può influire sulla scelta del vino.

Con tanta complessità di abbinamento, questa settimana la ricetta che verrà illustrata sarà di semplice realizzazione, un piatto, un tempo povero, che annuncia l’arrivo dell’autunno: malloreddus granchi e bottarga.

Malloreddus granchi e bottarga

Ingredienti per 4 persone

 

  • 500 gr di granchietti femmina o masanete
  • 280 gr di malloreddus
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • Un ciuffo di prezzemolo tritato fine
  • 70 gr di bottarga grattugiata
  • Q.b Sale e peperoncino

 granchi4

Come procedere:

Lavate i granchi in acqua corrente, in un tagliere con l’aiuto di un coltello divideteli in due parti simmetriche e posateli in un contenitore. Versate l’olio in una casseruola capiente, che andrete a mettere sul fuoco a fiamma vivace.

granchi1

Aggiungete l’aglio, stando attenti a non farlo imbiondire. Aggiungete i granchietti all’olio della casseruola, fate rosolare per bene fino ad imbiondire l’olio, unite il peperoncino e sfumate con il vino bianco. Fate cucinare il tutto per cinque minuti a fuoco vivace. Nel frattempo preparate una pentola d’acqua con l’aggiunta del sale, portate l’acqua a bollore e versate i malloreddus; raggiunta la cottura scolate.

granchi3

Versate la pasta scolata nella casseruola con i granchietti, fate saltare e aggiungete a pioggia metà della bottarga e il prezzemolo precedentemente tritato. Servite in un piatto da portata aggiungendo la bottarga rimasta.

granchi2

Da accostare al piatto un vino novello di vostro gradimento.

Buon appetito!

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon