Lunedì, 21 Gennaio 2019

 

Più Sardegna centrale è un‘associazione nata 8 anni fa ad Abbasanta. Tante le iniziative dalla sua fondazione: mostre, concorsi, rassegne, presentazioni di libri...

A cura di Luciana Putzolu

Protagonisti i giovani del Barigadu, Guilcer, Montiferru, negli ultimi anni anche Oristano e Santa Giusta. Il presidente, Mario Dirubbo, docente di musica in varie scuole della provincia, orgoglioso di tutto il cammino percorso, ci parla dell’associazione…

rassegna ragazzi più sardegna web2

Perché Più Sardegna centrale?

Spesso non ci rendiamo conto della nostra ricchezza. L’associazione nasce per valorizzare la sardità. Sono nativo della Campania, considero la Sardegna la mia seconda patria dal 1972.

Attraverso l’associazione, insieme ad altri collaboratori, volevo restituire tutto ciò che mi ha dato in termini di valori, usi, costumi, tradizioni. Mi sento anche io sardo, sono innamorato della Sardegna, in quest’isola mi sono riconosciuto.

m.dirubbo web

Quali le iniziative più riuscite?

Sono davvero tante: il festival della lingua inglese alla sua ottava edizione; la valorizzazione della lingua sarda non esclude la competenza nella lingua inglese, strumento comunicativo per costruire ponti con l’Europa e con il mondo. La sardità non deve essere una chiusura gelosa nel proprio mondo; dobbiamo scoprire le altre culture per uno scambio che educhi alla pace e alla convivenza.

Alla sesta edizione è giunta la rassegna di lettura espressiva: testi, canti, recitazione. Alla quarta il concorso del Miglior giornale scolastico sardo. La promozione dei consigli comunali dei ragazzi: 14 già formati e 10 in via di formazione. Da alcuni anni si svolge la premiazione nel territorio del Guilcer del merito scolastico: gli studenti con 10 e 10 e lode per le medie e 100 e 100 e lode per le superiori. Un segno perché i ragazzi siano incoraggiati anche dal territorio a dare il massimo. L’istituzione anche di un riconoscimento per persone che si sono distinte in vari ambiti Una vita per la scuola, una vita per gli altri nel Guilcer, Barigadu, Montiferru.

più sardegna centrale web

Quali i progetti futuri?

Intraprendere nuove esperienze: in accordo con il CPIA(Centro per l’istruzione degli adulti) e con i comuni di Abbasanta e del circondario pensiamo di istituire corsi, per adulti e non solo, di inglese, arabo, la possibilità per chi ha lasciato gli studi di conseguire la licenza media e il biennio delle superiori. In collaborazione con Coldiretti, Campagna amica e Istituto Comprensivo 4 di Oristano è nato il Distretto provinciale di educazione alimentare e alla salute rivolto alle scuole.

Più Sardegna e la scuola: un tandem efficace?

Devo molto alla Sardegna ma soprattutto alla scuola. A due passi dalla pensione ringrazio tutti i miei alunni in primis, colleghi, dirigenti: tante le perle che ho incontrato e raccolto anche attraverso il mio lavoro e l’associazione. Sono gli alunni i primi protagonisti di tutte le iniziative perché su di loro dobbiamo investire. Spesso nelle scuole si elaborano progetti fantastici che, però, rimangono nascosti e non vengono condivisi per divenire patrimonio di tutti.

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon