Martedì, 23 Aprile 2019

Progetto1

barigadu

  • Il 27 Gennaio la Comunità di Ardauli ha vissuto una giornata di intensa e stimolante spiritualità...

    di M. P.

  •  La chiesa campestre dedicata a Santa Susanna, consacrata nel 1349 e posta a circa tre chilometri da Busachi, era anticamente la chiesa parrocchiale di Moddamene (nelle fonti medievali Mollamini), villaggio abbandonato alla fine del ‘400...

    di Raffaele Cau

  •  

    La musica che unisce. Luca Cocco, classe 92, originario di Ardauli. Un giovane innamorato della musica che, grazie alla sua dedizione e passione per la fisarmonica e per l’armonica a bocca, è riuscito a creare un sound tutto suo...

    a cura di Francesca Cocco

  •  

    Iniziative culturali ed esperienze di vita, in Sardegna, a Firenze e a Barcellona. I ragazzi del liceo di Ghilarza raccontano se stessi e il loro territorio

  •  

    La manifestazione, svolta quasi tutta a Neoneli, tra il 4 e il 7 ottobre, ha rappresentato un tentativo del paese per reinventarsi...

    di Antonio Mascia

  •  

    Per gli amanti degli scenari lacuali, non può mancare all’appello un’escursione sul lago Omodeo...

    di Veronica Moi

  • Ci spostiamo nell'Alto Oristanese per fare due chiacchiere con Ilaria Sedda, da quattro anni primo cittadino di Bidonì. La comunità si trova all’interno della regione geografica del Barigadu e conta oggi 150 abitanti...

    a cura di Mauro Dessì

  • Anche ad Ardauli, nel Barigadu, la quotidianità è caratterizzata dalla crisi nel mondo del lavoro. Abbiamo chiesto al primo cittadino Massimo Ibba, in carica dal 2017 ma in amministrazione dal 2002, quali strategie comuni tra Regione e Enti Locali debbano attuarsi...

    a cura di Mauro Dessì

  • Spostandoci dal Montiferru al Barigadu, abbiamo intervistato il vicesindaco di Fordongianus, Michele Pischedda. La piccola comunità, conosciuta per le sue Terme, è oggi, in controtendenza con quanto accade nell’Isola, una comunità che vive il turismo tutto l’anno...

    a cura di Mauro Dessì

    Vicesindaco, la legge sul termalismo è sempre in evoluzione. Attendere queste nuove elezioni significa anche attendere novità per il settore più importante della vostra comunità?

    Assolutamente sì. La nostra comunità ha registrato nell’ultimo anno 42mila presenze, distribuite nell’arco di un anno e non solo in tre mesi, come succede in molte località dell’Isola. Sono dati importanti che vanno sostenuti e in qualche modo rilanciati per un impulso sempre maggiore. Ci aspettiamo un adeguamento della legge per avere gli investimenti necessari perché il termalismo possa garantire sempre il turismo tutto l’anno.

    Non si può favorire il termalismo senza avere, però, uno sguardo su ciò che c’è e ciò che accade sul territorio…

    Infatti. Come paesi del Guilcer e del Barigadu stiamo lavorando proprio per lo sviluppo del territorio partendo dalle risorse e dalle bellezze che già abbiamo e che non sono di poco conto, quali il fiume, l’archeologia, le stesse terme. E il lago, sul quale vorremmo investire per offrire nuove opportunità di sviluppo.

    In questo senso, come la Regione può darvi una mano per il vostro progetto di sviluppo del territorio?

    Probabilmente ripensando a una nuova modalità di offrire contributi, non più con un sistema a pioggia ma tenendo conto delle realtà locali, dei loro bisogni e delle reali possibilità di supportare la progettazione. Scelte un po’ più decisive, insomma, e uno snellimento della burocrazia. Forse la Regione in quanto istituzione dovrebbe ragionare un po’ di più sulla falsariga di quanto accade in una comunità locale. Così come andrebbero ripensate le modalità di gestione in merito alle infrastrutture, alla sanità, ai trasporti pubblici.

  • Anche quest'anno a Neoneli si è rinnovato con successo il Ritus Calendarum Carrasegae Neonelesu, la rassegna delle maschere tradizionali della Sardegna, che da nove anni propone momenti fortemente suggestivi, ricchi di rimandi al mito e alla tradizione...

    di Erika Orrù

  •  

    Sorradile è spesso citato nell’elenco dei paesi considerati in “via di estinzione”, ma chiunque abbia il piacere di entrare tra le antiche case del borgo si rende subito conto della vitalità di una comunità e della fervida intelligenza di chi la amministra.

    di Paolo Contini, parroco

  • Sabato 16 febbraio si inaugura il carnevale nel piccolo centro del Barigadu che si affaccia sulle sponde del lago Omodeo...

  • XII rassegna di maschere tradizionali, Ula Tirso. Come ogni anno vedrà la partecipazione di numerosi gruppi in maschera tra i più importanti della Sardegna...

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon