Martedì, 19 Giugno 2018

 

Nella chiesa parrocchiale di San Nicolò Vescovo ad Ortueri, venerdì 23 marzo ha avuto luogo una suggestiva ed emozionante rappresentazione della Passione di Gesù Cristo. I teatranti di Ortueri, Tonara, Desulo, Paulilatino, Busachi, Thiesi e del Ghana hanno interpretato le scene di Gesù nel Sinedrio, Gesù davanti a Ponzio Pilato, la Passione di Gesù, l'incontro fra Maria e la Veronica, il pianto della Madonna.

di Alessandra Angius

Il testo de Su Pàssiu è scritto da Pier Luigi La Croce in dialetto tonarese.ortueri su passiu pasqua2 2018

Una delle scene racconta dell’incontro (che non ha riscontro nei Vangeli e nemmeno nella via crucis), tra la Madonna e Veronica. I testi in questi caso sono tratti da un riadattamento in tonarese di alcune strofe di una preghiera che veniva “cantata” per la settimana santa a Tonara fino a qualche decennio fa; questa preghiera, riscritta e riadattata anche dal punto di vista metrico e semantico da Pier Luigi La Croce, è un dialogo fra la Madonna e Veronica; si intitola Cun tristu mantu abbasciadu (in tonarese è diventato Cun tristu ammantu immussau) ed era stata scritta da Bonaventura Licheri, frate di Neoneli vissuto nel 1800. Su prantu de sa Madonna, che è l’atto conclusivo della rappresentazione de Su Pàssiu, è la traduzione della famosa lauda di Jacopone da Todi che fa parte dell’Antologia dei grandi poeti italiani tradotti in lingua sarda a cura di Pier Luigi La Croce e Salvatore Frau, edita nel  dicembre 2014 da Domus de Janas. ortueri su passiu pasqua 2018 le tre marie

ortueri su passiu pasqua3 cristo 2018Maria, avvisata da un nunzio inviato da Giovanni, arriva ai piedi della croce negli ultimi attimi di vita del Cristo. È l'emozionante preghiera di speranza di una donna che vede morire atrocemente il proprio figlio.Un'accurata scenografia e i bei costumi hanno reso tutto più realistico creando una ricostruzione precisa del contesto storico e culturale dell'epoca. La comunità ortuerese, nonostante il maltempo, ha partecipato numerosa e ha accolto con calore ed entusiasmo la compagnia teatrale di attori non professionisti che hanno saputo egregiamente portare in scena i sentimenti di dolore e speranza legati alla vita e alla morte di Gesù Cristo. Al termine, un bel momento di convivialità con il rinfresco offerto dalla comunità parrocchiale.

foto: Alessandra Angius

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon