Domenica, 11 Aprile 2021

tradizioni

  • L'editoriale. Sfilata della Sartiglia: meno intrusioni e accompagnatori

    Alla chiusura del settimanale, la corsa oristanese alla stella della domenica è andata bene, eccetto un numero esiguo di stelle e qualche incidente ai cavalieri durante le pariglie. Tuttavia, la Sartiglia del riscatto, dopo gli eventi dello scorso anno e la protesta di via Mazzini dei cavalieri sembra rifiorire...

    di Michele Antonio Corona

  • Cabudanni: settembre in Sardegna è il primo mese dell'anno, scopri perché.

     

    Item ordinamus qui nexuna persone non deppiat nen poçat pone fogu infini ad passadu sa festa de Santa Maria, qui est a dies octo de capudanni

    Così nella Carta de Logu si vietava di bruciare le stoppie prima dell’otto settembre per cercare di evitare gli incendi...

    di Giulio Gaviano

  • Fregula, fregola e la perdita dell'identità

    Dopo il boom dell’industrializzazione, dei cibi surgelati, liofilizzati, precotti e del fast food, oggi si riscoprono i valori della genuinità, i legami con il territorio, la tradizione, la sostenibilità...

    di Giulio Gaviano

  • I pani del periodo di Pasqua a San Vero Milis

    Soltanto fino a pochi decenni fa, nelle famiglie sanveresi, durante il periodo quaresimale, si poteva assistere ad un curioso intreccio di arte, tradizione popolare e devozione...

    a cura di Sara Diana

  • Il segno di croce. Storia e storie di un gesto

    All'uscita da ogni tuffo profondo mi faccio il segno della croce. Prima della discesa era per chiedere, ora è per ringraziare

    La foto e il commento sono stati pubblicati recentemente dallo sportivo Umberto Pelizzari nella sua pagina facebook*...

    di Giulio Gaviano

  • Is bomboaius: storie di pesca illegale

    Io sono d’un’altra razza, son bombarolo cantava Fabrizio De André nel 1973 per narrare la storia di un impiegato trentenne e disperato che voleva farsi giustizia da solo colmando l’assenza dello Stato col tritolo...

    di Erika Orrù

  • Milis. L'antica tradizione de Sa fura de su puddu

    In Sardegna, secolari tradizioni di origine spagnola si fondono con antichissime usanze religiose locali, dando origine a riti e processioni suggestive che rendono la Settimana santa un’esperienza intensa ed emozionante...

    di Laura Mastinu

  • Milis. Su maistru cannaiu: tradizione, qualità ed ecologia si incontrano

    Milis. All’ombra di alti e frondosi sempreverdi, Alberto Enna porta avanti con passione un’arte antica, rimasta uguale da millenni, utilizzando come materia prima la canna più pregiata, le cui proprietà la rendono un materiale importante nel settore delle costruzioni, soprattutto nel Campidano...

    di Laura Mastinu

  • Oristano. Tradizione dolciaria: i mustatzolus delle sorelle Tola

    Capolavoro indiscusso del patrimonio dolciario di Oristano, il mostacciolo è una vera e propria delizia che accontenta il palato di adulti e bambini...

    di Franca Mulas

  • Ovodda. In ricordo di Su Re, un uomo che amava la propria Terra

    È morto Piero Mattu. Noto come Su re di Ovodda, avrebbe compiuto 60 anni il prossimo 9 luglio. Stroncato da una malattia contro la quale ha lottato con il coraggio di un guerriero degno di questo nome, lo stesso coraggio che fino all’ultimo non gli ha fatto perdere la speranza...

    di Antonio Murru

  • Riola Sardo. I metodi antichi per conservare i cibi: l'essiccazione

    Nel numero 20 del nostro settimanale abbiamo focalizzato l’attenzione sull’alimentazione tradizionale della prima metà del Novecento a Riola Sardo...

    di Erika Orrù

  • Riola Sardo. L'elicriso nella tradizione sarda

    L’elicriso profuma di Sardegna o la Sardegna profuma di elicriso. Ancora non ho capito, ma non è importante - afferma enigmaticamente il giornalista Beppe Servegnini...

    di Erika Orrù

  • Riola Sardo. Sa muschittera e altre antiche tecniche di conservazione dei cibi

    Se oggi il frigorifero è un elemento imprescindibile in ogni abitazione, un tempo non era esattamente così. All’inizio degli anni ’40, il frigorifero rappresentava un vero status symbol e troneggiava solo nelle cucine delle famiglie più agiate...

    di Erika Orrù

  • Sa bia de is caminantis. Dove passavano i pastori?

    Tutti gli isilesi di una certa età hanno sentito parlare di Sa bia de is caminantis, ma in pochi ne conoscono la storia e il tracciato...

    di Maria Bonaria Mura

  • Seneghe. Ultima puntata sulle tradizioni locali nel mese dei santi e dei morti

    Siamo quasi al termine di novembre, mese iniziato con la solennità di Tutti i Santi e la Commemorazione dei defunti: anche a Seneghe, come quasi in tutti i paesi della Sardegna, ormai si sono dimenticate alcune importanti tradizioni che avevano resistito per secoli...

    di Alessandra Illotto

  • Settimana Santa: is baballottis di Riola Sardo

    Qualcuno li chiama penitenti, qualcun altro incappucciati, a Riola Sardo sono conosciuti come baballottis, appellativo la cui origine è avvolta nel mistero...

    di Erika Orrù

  • Tradizioni di Tutti i Santi a Silì

    Quando da bambino arrivava questo periodo dell’autunno, mi incuriosivano parole come Maria Puntaoru o is pabassinus, e allora chiedevo ai grandi cosa volessero dire: il risultato era il racconto della storia di una vecchietta “armata” di spiedo e poi una bella mangiata di dolci...

    di Giovanni Licheri

  • Tradizioni per Santi e defunti nei paesi della Sardegna

    Il giorno della vigilia della festa di tutti i Santi, in Sardegna vi era una tradizionale questua rituale dei bambini che veniva fatta di casa in casa...

    di Sabina Melis

  • Una parola che esiste solo in Sardegna: "affittevole"

    Chi legge, se è sardo, forse starà pensando: “Ma come? Affittevole si dice solo in Sardegna? Non ci credo…”. Invece sì. Si tratta di una parola molto diffusa, si sente spesso, ma solo nell'isola. Significa affittuario, colui che prende in affitto qualcosa…

    di Giulio Gaviano

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon