Domenica, 23 Gennaio 2022

Nella tre giorni organizzata nelle piazze oristanesi ci sarà tanto spazio per la musica, con la settima edizione del Patrick & Friends. Ideatore di questo evento è Patrick Abbate, apprezzato chitarrista che si divide tra Oristano e la sua patria d’adozione, gli USA, al quale abbiamo chiesto qualche anticipazione sulla serata di amicizia e musica prevista per domenica  22 settembre...

a cura di Alessia Andreon

Patrick, la tua vita si divide tra Los Angeles e Oristano e ogni volta che torni ne approfitti per suonare con i vecchi amici, puoi raccontarci come hai capito che la musica sarebbe stata la tua vita?

In realtà è stato un processo naturale, non sono partito con l’idea di farlo diventare un lavoro, lo è diventato da sé quando ero ancora molto giovane e anche se alle superiori mi guadagnavo uno stipendio tra lezioni e serate, solo in quinta superiore ho deciso definitivamente di dedicarmi solo alla musica.

Sei l'esempio che con la tenacia e l'impegno i desideri possono diventare realtà, cosa consigli ai ragazzi che stanno pensando di intraprendere la carriera da musicista?

Spero di non essere un esempio verso il basso! (ride, n.d.r.) Io consiglio di essere molto onesti con se stessi: penso di essere sempre stato il più critico in assoluto nei riguardi di me stesso, solo cosi continui sempre a migliorare. Aiuta tanto ascoltare i consigli e le critiche o almeno prenderli sempre in considerazione, non si sa mai che dietro una critica, a volte detta anche con un po’ di cattiveria, non ci sia una verità. Bisogna essere pronti a volte a lasciarsi alle spalle tutto quello che si è costruito e ripartire da zero, godere dei risultati ma non accontentarsi mai, imparare da tutti quelli che ci circondano; io per esempio ho imparato tantissimo da tutti i musicisti sardi, non importa che siano più grandi di me o meno. È utile capire che la musica non è uno sport ma una forma di espressione e l’interazione con gli altri artisti non può far altro che migliorarci. Il Patrick and Friends nasce proprio per questo motivo: per me è la celebrazione dell’amicizia che ho con tanti artisti ma anche la celebrazione della loro arte e un modo per ringraziarli per aver influenzato la mia crescita musicale e perché tuttora continuano a farlo.

Siamo già alla settima edizione del Patrick & Friends, com'è nata l'iniziativa?

Il primo Patrick and Friends nasce nel febbraio 2012. Avevo organizzato una serata all’Expo di Oristano per carnevale e avevo deciso di far suonare tanti amici: molti di noi erano vestiti in maschera, io in particolare ricordo di essermi travestito da suora quella sera, che ricordi! L’importante per me era passare una serata divertente tra amici musicisti. L’idea era fare una sorta di versione ironica del Pavarotti & Friends, infatti la locandina era una foto di Pavarotti con dei fotomontaggi volutamente di pessima qualità dove gli mettevamo una bandana, orecchini, la mia chitarra elettrica... La serata era andata talmente bene che è rimasta nel cuore dei presenti e l’ho riproposta diverse volte sia all’Expo che al Night And Day di Torre Grande. Negli anni anche la qualità della locandina è nettamente migliorata grazie anche alla collaborazione del caro Skotto di West Coast Sardinia.

Puoi anticiparci qualche ospite della serata?

Gli ospiti saranno tantissimi, più di 70! Ci saranno dei nomi storici della scena musicale Oristanese e sarda come Andrea Cutri, Mino Mereu, i Sonic Marbles, moltissimi membri degli Elisir, Salvatore Garau e tanti, tantissimi musicisti che hanno influenzato il mio modo di suonare e che hanno suonato con me in diversi gruppi del passato. Ho tanti amici che mi hanno espresso il desiderio di partecipare dagli USA, dall’Europa e dal resto d’Italia, ma questa volta ho preferito fare una versione della serata dove gli ospiti sono tutti sardi; suoneranno molte cover di brani che sono sicuro il pubblico apprezzerà tanto, ma anche diversi brani originali scritti da loro. Ogni Patrick and Friends è un po’ diverso dai precedenti, quindi per ospiti internazionali bisognerà aspettare una delle prossime edizioni!

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon