Lunedì, 19 Novembre 2018

 

La chiesa medievale della Maddalena di Silì, documentata a partire dal 1335 e realizzata in uno stile di transizione tra il romanico e il gotico, dal 1459 al 1866 ospitò i frati minori Osservanti. In seguito,la chiesa e il convento, vennero incamerati dallo Stato Italiano e usati per vari scopi fino all’affidamento, negli anni sessanta del ‘900, alle suore della Redenzione...

di Raffaele Cau

Al suo interno si conservano nove mensole lignee, con tutta probabilità coeve alla realizzazione della chiesa. In origine erano dieci, disposte lungo la navata, cinque per lato, affrontate in coppia per tipologia: aquile, antropomorfi, tori, foglie aguzze riverse e due rappresentanti elementi di modanatura gotica (uno dei tori venne distrutto nella prima metà del ‘900).

ARTE ARBORENSE aquila la maddalena silì web

Le sculture, realizzate con legno di quercia, erano in origine completamente ricoperte da una policromia, con predominanza di pigmenti blu e rossi, ancora parzialmente visibile. Nel 2003-2004 furono restaurate e ricollocate dallo scrivente per conto della Società Diagnostica e Restauro di Oristano.

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon