Giovedì, 23 Maggio 2019

Progetto1

La liturgia

Ministranti, l'importanza dei piccoli dettagli

 

I ministranti, specie in certe particolari celebrazioni, sono chiamati a svolgere piccoli servizi che, pur non essendo indispensabili, possono assumere comunque un grande valore: contribuiscono al decoro e alla solennità del rito evidenziando, di volta in volta, particolari significati rituali. I ministranti che suonano il campanello.

di Tonino Zedda

Leggi tutto...

Ministranti, il decoro e la bellezza dei riti

 

Durante la celebrazione eucaristica il presbitero che presiede la celebrazione, specie quella eucaristica, svolge la sua funzione in luoghi diversi: alla sede, all’ambone, all’altare. Inoltre, per assolvere i suoi com­piti, ha bisogno di diversi libri liturgici: il Messale (riconoscibile dalla copertina di colore rosso), il Lezionario (con la copertina di diversi colori, es. verde per le Messe feriali e festive, azzurra per le Messe mariane, bianca per il Matrimonio), a volte anche il libro conte­nente le preghiere dei fedeli (l’orazionale) e il libro dei canto

di Tonino Zedda

Leggi tutto...

I ministranti: a servizio dell'intera assemblea

 

Perché appaia la natura ministeriale dell’Assemblea che celebra, è bene che colui che presiede non sia lasciato da solo. Ciò che, normalmente, può svolgere un unico ministro deve poter essere svolto da più ministranti

di Tonino Zedda

Leggi tutto...

Servizio ecclesiale dei Ministranti: un vero ministero liturgico?

 

Il 25 aprile, come tradizione, i ministranti della nostra Arcidiocesi hanno celebrato il loro Convegno annuale. Da qualche anno a questa parte, purtroppo, le parrocchie che partecipano sono in numero sempre più decrescente: non è un buon segno ecclesiale. Almeno secondo me...

di Tonino Zedda

Leggi tutto...

La sorgente della vita e il perdono dei peccati

Dopo la solenne benedizione del Fonte e dell’acqua per i sacramenti, avvenuta durante la Veglia Pasquale, anche secondo le direttive della lettera circolare Paschalis Sollemnitatis sulla preparazione e celebrazione delle feste pasquali, c’è la seguente direttiva pastorale per il rito penitenziale nelle domeniche del tempo di Pasqua (n° 97):

di Tonino Zedda

Leggi tutto...

La benedizione pasquale delle famiglie

 

La Benedizione Pasquale è una tradizione radicata e presente ancora in moltissime comunità della nostra Diocesi e ha come scopo di far irrompere, nelle famiglie, la forza del Signore Risorto, vittorioso sulla morte e sul male. La benedizione nasce e cresce nel contesto della Veglia Pasquale.

di Tonino Zedda

Leggi tutto...

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon