Venerdì, 19 Luglio 2019

Progetto1

 

Sulla scia di un proverbio si potrebbe dire per Nurallao che “paese buono fa buona comunità”. Il centro del Sarcidano ha mostrato nei festeggiamenti civili e religiosi del patrono San Pietro la bellezza e bontà d’animo dei suoi 1400 abitanti...

di Fabio Murgia

Altri centri, più o meno grandi e vicini, condividono con Nurallao il patrocinio di un santo non locale, ma il paese mostra ogni anno la grande devozione e unità d’intenti nel festeggiare il suo patrono. Sente il primo degli Apostoli come vero concittadino e modello di vita cristiana.

I festeggiamenti civili e religiosi sono iniziati mercoledì 26 giugno per protrarsi fino a domenica 1 luglio, organizzati in fruttuosa collaborazione da Comune, Parrocchia e oratorio, Associazione San Pietro Apostolo, ProLoco e Comunità Montana Sarcidano-Barbagia di Seulo.

Nurallao San Pietro 2018 Nurallao Concelebranti Don Michel Luisi e don Paolo Baroli web

Dal 26 al 28 si è celebrato il triduo in onore del Santo. Venerdì 29 nella Solennità dei Santi Pietro e Paolo la comunità ha dato testimonianza ed esempio di sincero attaccamento al proprio patrono. Nel tardo pomeriggio, alla presenza delle autorità civili e militari, ha avuto luogo la messa solenne presieduta dal parroco don Michel Luisi e concelebrata da don Paolo Baroli, vicerettore del Seminario Arcivescovile.

Una celebrazione eucaristica realmente partecipata, vissuta intensamente in modo comunitario. Il coro parrocchiale San Pietro ha animato la liturgia con canti adatti alla solennità, i membri della Confraternita Madonna del Rosario hanno guidato il santo rosario prima della Messa e aiutato nel servizio durante l’eucarestia, le donne e uomini del gruppo folk locale si sono occupati dell’offertorio, mentre alunni e alunne del catechismo hanno preparato e letto le intenzioni delle preghiere dei fedeli.

Nurallao San Pietro 2018 Nurallao Processione3web

Una reale vicinanza dei nurallaesi a San Pietro, che si sono riconosciuti in un passo dell’omelia del parroco: Come ieri Pietro, noi oggi diciamo a Gesù: “Signore, fermati, ormai siamo stanchi!”. Una stanchezza non fisica ma del cuore, perché abbiamo smesso di amare. Tuttavia Gesù nella sua misericordia e nella nostra miseria guarda il cuore di ognuno leggendovi l’Amore verso di Lui con il nostro sforzo sincero di provare a vivere questa realtà che cambia la vita”.

Al termine della Messa, la processione: in una bella e sobria cornice di addobbi la statua del Santo ha attraversato le vie del paese sul carro trainato dai buoi. Hanno partecipato i gruppi folk Montanaru di Desulo, Fra' Nicola di Gesturi, Tradizioni popolari Sant’Ignazio di Laconi e il nurallaese titolato al patrono, accompagnati dal giovane fisarmonicista Agostino Loddo di Nurallao.

Nurallao San Pietro 2018 Nurallao Processione 2web

Per i festeggiamenti civili sono degni di nota, tra le tante iniziative, la VII sagra dei Pizzotteddus de Nuradha, tipico piatto paesano, nella notte del 29, mentre la notte seguente la prima tappa dei concerti sardi con il Suor Cristina Live; infine domenica 1 nel pomeriggio i giochi di bolle di Misterball per i più piccoli.

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon