Venerdì, 15 Novembre 2019

Progetto1

1-2-3 novembre. A Desulo, per Autunno in Barbagia, siamo arrivati alla XXIX edizione di La montagna produce e la XXVIII del premio letterario intitolato al poeta Antioco Casula, famoso come Montanaru...

di Giulio Gaviano

Il paese, Esulu nella lingua locale, si trova a circa 900 metri sul livello del mare, l’altitudine varia a seconda del quartiere. In origine, i tre quartieri di Asuai, Issiria e Ovolaccio erano insediamenti separati, amministrativamente autonomi e collegati fra loro da sentieri. Dagli anni ’50 del XX secolo, in seguito alla costruzione della strada per Fonni, i centri abitati sono uniti. Issiria è quello più alto, di notevole interesse vi è la quattrocentesca chiesa di S. Antonio Abate. A Ovolaccio c’è la casa di Montanaru e il museo multimediale. Asuai è il quartiere dei viajantes, gli ambulanti. La montagna produce, grazie ai boschi: castagne, noci, miele, torrone, pere di montagna. Il pane tipico si chiama cicci, è una spianata fatta col lievito madre naturale, su frumentu. Dolci, carni di suino, bovini, ovini e caprini cresciuti in altura, salumi e formaggi dai sapori montani. 

Il centro storico sarà animato dalla popolazione che, in abito tradizionale, rappresenterà scenari di vita quotidiana della tradizione. La premiazione del concorso letterario della montagna intitolato a Montanaru, che richiama poeti in lingua sarda e appassionati da tutta l’isola, è arricchita da dibattiti, approfondimenti, concerti e spettacoli teatrali. L’ingresso al museo multimediale è gratuito.

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon