Lunedì, 17 Giugno 2019

Progetto1

 

Tradizione, fede, musica e cultura sono le parole chiave della festa di San Pietro, svoltasi a Solarussa dal 28 al 30 Giugno. La devozione a San Gregorio Magno è molto forte ma, negli ultimi anni e soprattutto grazie alla grande passione e voglia dei comitati, questa festa sta diventando sempre più importante, sentita e partecipata...

di Alessandro Pilloni

San Pietro è il patrono del paese e la chiesa intitolata al santo è centro della vita comunitaria. Al suo interno custodisce un dipinto di pregio del pittore romano Pietro Angeletti, raffigurante San Pietro liberato dal carcere Mamertino da un angelo. Le celebrazioni religiose, partite con il triduo, sono state molto partecipate e hanno raggiunto l’apice nella giornata del 29, con la processione del Santo che ha omaggiato il paese attraverso costumi, colori e fiori, culminando con una bellissima celebrazione che ha visto la Chiesa riempirsi di tanti fedeli.

solarussa San Pietro 2018. 5web

Una particolare e gradita sorpresa sottolineata orgogliosamente dal parroco don Fabio Ladu: Son molto contento – dice - e molto coinvolto nella partecipazione, quest’anno in modo particolare, perché essendo parroco di due comunità ho desiderato che si potesse partecipare insieme. Questa unione si è realizzata proprio con la festa del patrono di Solarussa, infatti lacelebrazione ha visto presenti i due sindaci, le confraternite e molti fedeli accorsi da Zerfaliu. Per rendere più suggestiva e partecipata la festa si è scelta come location delle manifestazioni civili il colle di San Gregorio, dove si erge l’antica Chiesa romanica e dove si svolge, dall’ 8 all’ 11 Ottobre, la festa a lui dedicata.

Nel programma civile di quest’anno si è distinta per interesse e particolarità la mostra fotografica di Alessandro Mazzucchi, organizzata dall’Associazione culturale Ex: fed, dedicata alle abitudini e ai modi di vivere le tradizioni e le ricorrenze in Sardegna. Non son mancate le esibizioni sportive di karate della scuola Nakaiama e una esibizione di Muay Thai del Club Netwell di Simaxis. Come ogni anno si è anche svolta la gara podistica organizzata dall’Atletica Solarussa che cresce  sempre  di importanza e di partecipanti. Gli spettacoli serali hanno visto esibirsi sul palco i Punkreas, storico gruppo musicale punk italiano, I Banditi e Campioni, e band della scena sarda, che hanno attirato moltissima gente.

Quest’anno il comitato della classe 1978, i quarantenni, sotto la guida del presidente Gianluca Congiu, si sono impegnati tutto l’anno per organizzare la festa, in semplicità e con grande cura.

solarussa San Pietro 2018. 3.webjpg

Ci siamo ritrovati – dice il presidente – dopo tanti anni molto diversi e molto cambiati, ci siamo lasciati da ragazzini e ora siamo uomini adulti, con le nostre competenze e i nostri caratteri ed è stato bello conciliare i nostri vissuti per poter lavorare in modo concreto e con passione, per diventare una piccola comunità unita in onore di San Pietro. Questo è stato lo spirito per creare una festa che è stata per tutti il riflesso e la verità di un Santo che è simbolo di comunità in cammino.

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon