Martedì, 09 Agosto 2022

Alberto Pippia è stato rieletto sindaco di Baratili San Pietro con il 58,03 % dei voti con la lista Progetto Comune.


L’amministrazione dei prossimi cinque anni sarà, dalle prime dichiarazioni, all’insegna della continuità ma anche della leale e costruttiva partecipazione di tutti: È stata una campagna elettorale lunga, condotta da entrambe le parti a contatto con la gente, da cui, ne siamo certi, sono nati nuovi e importanti stimoli, ha dichiarato il confermato primo cittadino subito dopo la sua elezione. I due gruppi che si sono confrontati hanno scelto nomi impegnativi: Progetto Comune e Collaboriamo insieme. E la sfida che abbiamo di fronte è proprio questa: collaborare insieme per un progetto comune, abbandonando vecchie logiche che suonano improduttive già nei termini (maggioranza/minoranza/opposizione) e aprendo una fase nuova per il paese. Una fase di collaborazione e impegno leali e costruttivi, dove, alla luce del sole, ci si possa confrontare serenamente per il bene e la crescita di Baratili e della comunità dei baratilesi.

Secondo lei, perché il paese le ha rinnovato la fiducia?
La fiducia, come recitava una vecchia pubblicità, è una cosa seria: credo che i cittadini baratilesi mi abbiano rinnovato la loro fiducia perché mi ritengono una persona seria che, in questi cinque anni di amministrazione, si è occupata, senza risparmiarsi, del bene pubblico e di tutti i cittadini.

Chi è Alberto Pippia? Quali caratteristiche lo contraddistinguono?
Sono una persona che ha maturato 44 anni di esperienza lavorativa e che si è messa a disposizione della comunità per renderla migliore in tutti i suoi aspetti. Sono una persona semplice, pragmatica, disponibile, generosa, leale, sempre pronto alle nuove sfide.

Quali sono i sogni del sindaco per i prossimi cinque anni?
A me piace sognare, perché i sogni, prima o poi si realizzano. Con tutte le difficoltà contingenti, in questi precedenti cinque anni siamo riusciti a far diventare realtà molti dei nostri progetti. Continueremo a sognare sicuri di poter concludere opere già programmate grazie a una macchina amministrativa oramai rodata e sicuri di poter realizzare tanti progetti in materia sociale, urbanistica e del benessere delle persone.

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon