Domenica, 05 Dicembre 2021

Il monopattino elettrico è un’invenzione rivoluzionaria, sotto ogni aspetto e sopra ogni piano: è un mezzo comodo, divertente, ecologico, leggero, ma anche molto pericoloso da utilizzare.

A cura di Francesco Pettinau

 

Il pensiero generale è che questi mezzi elettrici non abbiano alcun obbligo da rispettare e che tutto sia rimandato alla occasionale libertà di decidere cosa sia giusto o meno, ma non è così. Anche i monopattini elettrici devono rispettare le regole della circolazione, e non bisogna confondere la tolleranza delle Amministrazioni comunali con il rispetto di norme tassative di circolazione.

La legge del 28 febbraio 2020 disciplina la circolazione dei monopattini elettrici, ricollegando al codice della strada parte della normativa e inserendo articoli esclusivi per la circolazione dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica. La circolazione dei monopattini elettrici è equiparata a quella delle biciclette. Perciò gli utenti alla guida del monopattino elettrico devono ragionare come se fossero in sella a una bicicletta: di conseguenza, le regole, i diritti e i doveri saranno gli stessi.

Questo limita l’utilizzo dei monopattini elettrici ai percorsi ciclopedonali, nelle piste ciclabili e in tutte le strade urbane, dove non sia previsto un limite superiore ai 50 km/h. Inoltre, è consentito l’utilizzo anche nelle aree pedonali, ma solo a condizione che sia installato un regolatore di velocità che consenta di condurre il mezzo a una andatura non superiore ai 6 km/h. Tra i divieti più rilevanti si ricorda come la circolazione nelle strade extraurbane, a scorrimento veloce, nelle superstrade e autostrade venga assolutamente vietata. Inoltre, il codice della strada ne vieta l’utilizzo sul marciapiede, essendo i marciapiedi spazi riservati esclusivamente ai pedoni. A questo punto ci si chiede: come si guida il monopattino elettrico in strada? I monopattini elettrici devono circolare nel corretto senso di marcia e il più vicino possibile al margine destro della carreggiata, salvo non sia presente una pista ciclabile. Inoltre, devono procedere su unica fila in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e, comunque, mai affiancati in numero superiore a due.

Quando circolano fuori dai centri abitati devono sempre procedere su unica fila. Altra attenzione posta dalla legge riguarda il necessario utilizzo delle luci di circolazione. La regola generale è che un qualsiasi utente della circolazione stradale deve rendersi ben visibile in strada, per la sua sicurezza e per quella del prossimo. La legge prevede come i monopattini elettrici debbano essere provvisti di luce anteriore bianca o gialla fissa e posteriormente di catarifrangenti rossi e di luce rossa fissa da mezz'ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell'oscurità e di giorno e qualora le condizioni atmosferiche richiedano l'illuminazione. Nel caso siano sprovvisti della dovuta illuminazione non possono essere utilizzati e possono essere solo condotti o trasportati a mano.

Inoltre viene inserito l'obbligo, per i conducenti dei monopattini elettrici, di indossare il giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità nelle stesse condizioni di illuminazione ambientale previste per l’utilizzo delle luci. Altro rilevante divieto risulta essere il limite d’età per l’utilizzo del mezzo. La legge non prevede il conseguimento di una particolare patente di guida o certificazione di circolazione, ma stabilisce come i minori di 14 anni non possano utilizzare i monopattini elettrici. Soltanto al compimento del quattordicesimo anno d’età potranno utilizzare il mezzo elettrico, ma con l’obbligo di indossare il casco fino al compimento della maggiore età.

Si possono trasportare altre persone sul monopattino elettrico?
Non è possibile trasportare altre persone sul monopattino. Inoltre la legge vieta espressamente di trasportare anche oggetti o animali, di trainare veicoli, di condurre animali e di farsi trainare da un altro veicolo. Questa è una grossa differenza rispetto alla bicicletta, in cui è possibile andare in più persone, nel caso il mezzo sia omologato.

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon