Mercoledì, 03 Marzo 2021

Instagram, Social Network di origine statunitense, è stato lanciato nel 2010. Inizialmente disponibile solo su dispositivi iOS, nel 2012 è divenuta compatibile anche con Android. Il meccanismo è sempre il medesimo: possiamo seguire i profili che più ci piacciono e a nostra volta possiamo avere dei seguaci, i followers.

di Cristina Zou e Marta Gallon

Protagoniste assolute sono le foto: sotto quelle che attirano la nostra attenzione possiamo mettere, facendo un doppio tap sullo schermo, un cuoricino, il like. Facendo click sul simbolo del fumetto possiamo scrivere un commento. Se invece vogliamo inviare un post via chat privata, possiamo utilizzare il simbolo dell’areoplanino. Inizialmente era possibile pubblicare solo foto quadrate. Nel 2015 è stata aggiunta la funzionalità di condivisione video e di un numero maggiore di foto (fino a 10 in un post), con le immagini che diventano anche rettangolari.

Si possono condividere foto scattate precedentemente, recuperandole dalla nostra galleria, oppure scattate sul momento. Instagram ha poi allargato i suoi orizzonti con le Stories, brevi video o foto temporanei che sono sul nostro profilo per 24 ore. Attraverso i filtri e le emoticon è possibile personalizzare i contenuti, aggiungendo nei propri post didascalie e, quelli che su Instagram vanno per la maggiore, gli #hashtag. Attraverso la sezione cerca, possiamo trovare i contenuti e i profili che più ci interessano. Una funzione tra le più utilizzate, soprattutto nel periodo del lockdown, è stata quella delle dirette: gli utenti possono riprendersi in tempo reale, interagire con i propri followers attraverso commenti e domande, e invitare nel proprio video live un partecipante alla volta, proprio come una videochiamata.

Ultima novità è la sezione dei Reels, brevi video da massimo 60 secondi, sulla falsa riga di quelli che possiamo trovare su TikTok. Gli utenti italiani su Instagram sono circa 28,8 milioni, compresi tra tutte le fasce di età. Impossibile trovare una persona che ormai lo senta nominare senza sapere di cosa si tratta, su Instagram ci sono proprio tutti: attori, influencer, cuochi, modelle, calciatori e addirittura il papa! Inizialmente popolato solo da giovanissimi, che ora migrano verso il più moderno TikTok, è diventato il Social alla portata di chiunque. Qui possiamo tutelare meglio la nostra privacy, avendo la possibilità di rendere il nostro profilo privato: quando un nuovo follower decide di seguirci, riceviamo una richiesta, potendo così decidere con chi condividere i nostri contenuti.

 

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon