Sabato, 07 Dicembre 2019

Progetto1

 

Chi avrebbe mai pensato che con i suoni si potesse disegnare o giocare? Lo abbiamo scoperto con i ragazzi della IV e V IPSIA di Ghilarza coordinati dal prof. Serafino Piras.

Professore, come è nata l’idea di allestire un laboratorio in cui le onde sonore fossero protagoniste?

A partire dalla passione che quattro studenti hanno per l’organetto. E’ stato facile, perciò, catturare il loro interesse e stuzzicare la loro curiosità verso apparecchiature legate alle tecniche di registrazione o gestione del suono.

Oggi ci ha mostrato una sua creazione dimostrando che ci sono leggi fisiche che permettono di giocare col suono…

In realtà mi sono ispirato a un oggetto visto su internet. Ho pensato di costruire qualcosa di simile per i miei figli e così è nata la matita che produce suoni alla pressione su un foglio.

E voi, Gabriele e Costantino, studenti al quinto anno, quali fasi della presentazione avete seguito?

Abbiamo curato la parte teorica introduttiva sull’orecchio umano e le sue funzioni. Abbiamo anche costruito, nel laboratorio di meccanica, una piastra di Chladni che è in grado di trasformare le onde sonore in figure geometriche.

                                                                                                            Sara Sechi e Sandra Fadda III A

Pin It

Leggi anche

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon