Martedì, 19 Giugno 2018

 La chiesa campestre dedicata a Santa Susanna, consacrata nel 1349 e posta a circa tre chilometri da Busachi, era anticamente la chiesa parrocchiale di Moddamene (nelle fonti medievali Mollamini), villaggio abbandonato alla fine del ‘400...

di Raffaele Cau

L'edificio, costituito da una mono-navata coperta da capriate lignee, conserva nel presbiterio, un ricco apparato di dipinti murali realizzati a tempera, nel 1753, da Gregorio Are (Aru) pittore residente a Fonni ma di origine cagliaritana, su commissione del rettore di Busachi Pietro Antonio Sulis e dell’obrero Geronimo Aquensa. Sulle pareti laterali, i dipinti, realizzati su due registri, raffigurano una serie di santi (Gregorio, Pietro, Geronimo, Ambrogio, Agostino e Antonio da Padova) e scene tratte dalla passio della santa titolare (Susanna). Nella parete absidale l’artista volle ricreare uno sfondo imitante un altare ligneo con colonne tortili e nicchia centrale. Su due ampi cartigli è riportata la seguente iscrizione in lingua spagnola: ESTA CAPELA SE HA PINTADO A GASTOS DE LA GLORIOSA SANTA SUSANNA SIENDO RETTORE / EL MUI REVERENDO PEDRO ANTONIO SULIS DE SEUI Y OBRERO SEÑOR GERONIMO AQUENSA – AÑO 1753.

Pin It

Iscriviti al nostro canale youtube

Guarda i nostri video dalla diocesi

YouTube icon